promozioni arredo bagno

Nuovi prodotti

Nuovi prodotti
Tutti i nuovi prodotti
Valvole termostatiche per radiatori: perché acquistarle?

Valvole termostatiche per radiatori: perché acquistarle?

Durante un freddo inverno chi non vede l’ora di tornare a casa per riscaldarsi e rilassarsi? Quel momento quando accendi il radiatore e lasci che il calore avvolga la stanza, spazzando via il gelo ravvivandola per te. Eppure è difficile avere la temperatura ideale. Un radiatore lasciato andare scalderà troppo la stanza, oppure capitano quei casi dove non fa poi così tanto freddo, ma la temperatura non è abbastanza mite da permetterti di tenerlo spento.

Perché è importante installare le valvole termostatiche ai radiatori?

Questi problemi sono facilmente risolvibili installando una valvola termostatica, che ti permetterà di regolare la temperatura come preferisci, permettendoti di adattarla ad ogni clima e ogni momento dell’anno.

Le valvole termostatiche sono una soluzione tecnologia semplice ma efficace, non consumano energia elettrica, sono totalmente green e ti aiutano a ridurre gli sprechi, risparmiando e aiutando l’ambiente. Sono in grado di rilevare la temperatura della stanza e regolare l’afflusso di acqua nel radiatore per mantenerla costante nel corso della giornata.

Quali valvole termostatiche acquistare?

Sono state rese obbligatorie nel d.lgs 102/2014, ma le valvole non sono tutte uguali, quindi quale scegliere? Le valvole hanno due componenti principali ai quali dovresti prestare attenzione: il sensore e l’otturatore. Il sensore è l’agente che reagisce alla temperatura, mentre l’otturatore è la parte fisica che regola l’afflusso d’acqua basandosi sul sensore.

Tra i sensori esistono quelli a cera, a liquido o a gas. Quelli a cera sono molto economici, ma hanno tempi di risposta molto lenti, poiché la cera deve raggiungere una temperatura unica per regolare l’otturatore. I sensori a gas sono di gran lunga i più veloci e reagiscono in breve tempo ai cambi di temperatura. Non sono privi di controindicazioni però, in quanto gas sono sensibili ai cambi di pressione che potrebbero renderli meno consistenti.

Di gran lunga i più diffusi sono i sensori a liquido. Questi utilizzano una speciale miscela organica ed offrono tempi di reazione leggermente più lunghi di quelli a gas, ma non sono influenzati dalla pressione atmosferica.

Per quanto riguarda gli otturatori le due opzioni sono il disco (o piattello) e lo spillo. Il disco è quella più comune e diffusa e sfrutta un piccolo piattello che ruotando regola il flusso d’acqua. Semplice, economico ed efficace. Lo spillo invece è un po’ più elaborato, meno economico e permette un controllo più accurato dell’afflusso.

Consigli pratici per non sprecare energia

Ma come ottenere il massimo risultato da una buona valvola termostatica? Un buon consiglio prima di tutto è quello di evitare copriradiatori, per assicurarsi la massima efficienza. Un'altra ottima abitudine da osservare è quella di aprire la valvola al massimo durante l’estate. Per quanto possa sembrare un controsenso, fare questo impedisce l’accumulo di sedimenti che comprometterebbero la funzionalità della valvola. Infine evita di aprire le finestre col radiatore acceso, ma ricordati anche di tenere le stanze ben areate tra un uso e l’altro.

In sostanza, con una valvola termostatica avrai il controllo della temperatura nella tua casa, potendo scegliere la temperatura perfetta per ogni stanza e adattandola ad ogni momento giornata.

Commenta l'articolo